Wednesday, January 17, 2007

Episodio uno

La grande limousine bianco ceramica rallentò e si fermò accanto al marciapiedi.
L'autista, un tipo poco sveglio di nome Ambrohio, scese dall'auto e rispose ai clacson che strimpellavano infuriati con un gesto eloquente e poco educato, poi aprì le portiere posteriori con un mezzo inchino.
Tre uomini scesero.
Uno di essi, di piccola statura, con un gessato scuro ed una valigetta sotto braccio, la testa riccia coperta di gel appiccicoso, sorrideva felice.
Un altro, il più alto dei tre, teneva sottobraccio il terzo uomo, e gli parlava fitto fitto, come se gli stesse rivelando chissà quale segreto.
Il terzo uomo, vestito in modo elegante con un cappotto di cammello, portava un cappello a tesa larga, un paio di baffetti precisi come due lancette d'orologio, e si comportava come se tutto fosse nuovo ai suoi occhi, " Vale Alejandro, vale", continuava a ripetere.
Il terzetto si mosse ed entrò in un locale. Fuori, svettava l'insegna Botafumeiro.
Un curioso approcciò il fido Ambrohio, e gli domandò chi mai fosse quella gente.
"Ma come, non mi dica che non conosce el senor Roca".

2 comments:

AR said...

Enhorabuena Sr.Roca! Leggendo questo post mi è sembrato di aver letto una storia vissuta....boh, sarà un caso! Comunque mi sembra stranissimo che il curioso non avesse riconosciuto il protagonista visto che vede il suo cognome più volte al giorno!

Re_Fuso said...

sapevo che avresti apprezzato