Wednesday, October 10, 2007

In Rainbow, ovvero l'ontologia dell'essere piccoli, potere ai piccoli

Download completato.
Prima traccia: 15 step
La complessità sonora dei Radiohead mi ha sempre impressionato e trasmesso notevole appagamento uditivo, non potrei mai pensare di scrivere una recensione, non sarei in nessun caso obiettivo.
Ad un primo ascolto rapido ma non troppo sovrappensiero mi sento immediatamente a mio agio.
La voce di Thom Yorke è un rasoio affilato che sferza fendenti e il suono non pare eccessivamente dissimile dagli ultimi lavori della band e del suo leader, talvolta atmosfere psichedeliche e dilatate, altrove meno lineari e più elettroniche, ovunque riccamente complete di loop, campionamenti e glitch digitali, proponendo una fusione suggestiva e non banale di umori e sonorità in spazi rarefatti.
Al secondo ascolto sono sempre ancora più colpito.
Se poi questo significhi solo che il sound mi è comfortevole e che mi annoierà tra una settimana non mi è dato saperlo, diffido dei primi ascolti, ma ciò che per ora sento è qualcosa di decisamente non banale.
L'operazione commerciale è poi degna di nota finale, potete acquistare In Rainbows nel sito della band con offerta libera, costo per transazione di 0,45 £, o la collector's edition a 40 £, dowload immediato e consegna del materiale tattile dal 3 dicembre
Vi lascio con 1 minuto abbondante di King Of Pain, Police live in Torino, uno dei migliori concerti cui abbia assistito, la qualità video non è granchè a causa degli spazi dilatati del pessimo Stadio delle Alpi ma la riuscita audio rende discreta giustizia alle abilità della band.
Grazie per la vostra attenzione.
Good Night And Good Luck

3 comments:

Kùrt said...
This comment has been removed by the author.
Re_Fuso said...

Da non dimenticare che i cari Radiohead sono gli autori di quello che ritengo un album perfetto, The bends.
Potranno non piacermi più? Ne dubito

Madame said...

Marti jr concordo in pieno con te. The bends è il migliore in assoluto. In rainbows l'ho ascoltato solo una volta e per ora ci metto un punto interrogativo. Forse non è il momento giusto.

Ma il video l'avete girato voi? Stavo pensando una cosa: non potreste fare un breve filmatino di una cena con anche gli altri? sparate due minchiate, due sorrisi, un brindisi e poi lo caricate su utube. così vi vedo cavoli...

Good night and good luck anche a voi.

Provvisoriamente in pausa da censura cinese, con affetto, vs Là