Tuesday, July 17, 2007

VY 05327, ovvero l'ontologia dell'essere piccoli, potere ai piccoli



Scrivo, non scrivo, scrivo…
E poi inevitabilmente non scrivo quasi mai.
Se ciò dipenda dalla mia metereopatia o dagli accidenti delle ultime settimane mi è oscuro in questo momento, probabilmente neppur meritevole di indagini approfondite.
Ora almeno non occuperò la pagina, non completamente almeno, per lamentarmi dei calcoli cui ho locato il sovraspinoso della mia cara e fu dolente spalla destra, di quanto sia complessa l’azione più banale se a compierla è una sorprendentemente mal ammaestrata mano sinistra, chiudo il pensiero ringraziando la compagnia farmaceutica che ha sviluppato il Tauxib 90 mg, tranne che per i leggeri effetti collaterali della prima sera o forse solo per le mancate allucinazioni tanto reclamizzate nel foglietto illustrativo e non manifestatesi.
Dieci giorni di scarsa mobilità, vera immobilità, che in una certa accezione mi hanno ritemprato, unico cruccio il non aver salutato Là prima che partisse.
Un matrimonio arrampicati su per gli Appenini, una serata a Milano, Reggio Emilia, una cena in 25 sabato scorso, peccato mancassero alcuni elementi validi della rosa a disposizione, avevo realmente tanto piacere di vedere tutti dopo tre settimane.
Dulcis in fundo e in concomitanza di tutte queste situazioni è tornata Giulia.
Mettete insieme tutti gli ingredienti, in quantità a vostro personale piacere, shakerate vigorosamente, versate nella coppa adagiando su un letto di menta fresca, zucchero di canna e lime, sorseggiate tranquillamente, come a Moleto domenica scorsa consiglierei la diffusione dei Thievery Corporation, The Outernational Sound, preferibilmente.
Questa estate cominciata sotto auspici non particolarmente felici potrebbe essere iniziata, anche nella mia testa.
E tra una dozzina di giorni decollerà anche il volo VY 05327.
Grazie per la vostra attenzione.

Good Night and Good Luck

Playlist del giorno: Citizen Cope- Let The Drummer Kick, Finley Quaye – Dice, Coldplay – Yellow (acoustic), John Mayer – Why Georgia, Elliott Smith – Waltz #2, Sufjan Stevens – To Be Alone With You, Smashing Pumpkins - Spaceboy, Belle & Sebastian – If She Wants Me, Sigur Rós – Saeglopur, Death Cab For Cutie – Transatlanticism, Dave Matthews Band – Crush (acoustic), Leonard Cohen - Hey, That's No Way to Say Goodbye, Tom Waits – Shiver Me Timbers, Kings of Convenience - Cayman Islands, Wim Mertens – Struggle For Pleasure

6 comments:

eltorodeoro said...

minchia questa cartolina mancava...

Giulia K. (aka MeiMei) said...

marti...prima che decolli il tuo aereo non è che mi fai un cd con le compilation...death cab for cutie...mi ricorda boston

Giulia K. (aka MeiMei) said...

ma li conosci i postal service?

Kùrt said...

hehehe pres ero invidioso delle cartoline sul tuo blog così ho ripescato una foto presa dal traghetto l'anno scorso, più tardi la mando via mail così la puoi aggiungere!!!

Giulia ho verificato e...incredibilmente ricordavo bene, il cantante dei death cab fa parte dei postal service con un dj indie

baci a tutti...

Giulia K. (aka MeiMei) said...

Marti sei peggio di un enciclopedia della musica (e non solo).
A stasera.

ORSON said...

Cari, Caro,
non ci crederete ma ho messo la testa a posto.
Oggi è il 20... No, sto ancora lavorando al mio saggio su Tolstoj...
Ho trascorso una bellissima settimana sui libri, sulle carte. Per fare un dannato saggio. Farmi bello con quelli della Cattolica, che mi stanno corteggiando per entrare nell'entourage...
Io non sopporto più Milano. Mi sa che rimarrò a Coniolo, Quindi Marti, se non mi vedi a Moleto e perché bevo tutto solo nel mio tugurio di campagna. Non da solo. Con Tolstoj.
Ti abbraccio mon Cher,